© Comunità Parrocchiale di Pioppe-Salvaro-Sibano-Malfolle (BO)
OMELIE MAGGIO 2015
COMUNITA’ PARROCCHIALE DI  PIOPPE-SALVARO-SIBANO-MALFOLLE Home Vita Parrocchiale Catechesi Orari&eventi Feste Viaggi Sacerdote Editoria Contatti Links

Sabato  09 Maggio 2015                  Domenica 10 Maggio 2015

“Questo vi comando: Che vi amiate gli uni agli altri”

Dagli atti degli Apostoli (10,25-26.34-35.44-48)

Dalla prima lettera di S.Giovanni Apostolo (4,7-10)

Dal Vangelo di Giovanni (15,9-17)                                              

Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: amatevi gli uni gli altri.
Clicca per visualizzare la pagina della catechesi Clicca per visualizzare la pagina della lectio

Sabato  16 Maggio 2015                    Domenica 17 Maggio 2015

“Cristo asceso nei cieli regna alla destra del Padre”

Dagli atti degli Apostoli (1,1-11)

Dalla prima lettera di S.Giovanni Apostolo agli Efesìni (4,1-13)

Dal Vangelo di Marco (16,15-20)                                              

Gesù disse loro: "Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno". Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e sedette alla destra di Dio. Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l'accompagnavano.
Clicca per visualizzare la pagina della catechesi Clicca per visualizzare la pagina della lectio

Domenica 31 Maggio 2015

“Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo”

Dal libro del Deuteronòmio (4,32-34.39-40)

Dalla lettera di S.Paolo Apostolo ai Romani (8,14-17)

Dal Vangelo di Matteo (28,16-20)                                              

Gli undici discepoli, intanto, andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro fissato. Quando lo videro, gli si prostrarono innanzi; alcuni però dubitavano. E Gesù, avvicinatosi, disse loro: "Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo".
Clicca per visualizzare la pagina della catechesi

Sabato  02 Maggio 2015                  Domenica 03 Maggio 2015

“Rimaniamo uniti a Cristo vera vite”

Dagli atti degli Apostoli (9,26-31)

Dalla prima lettera di S.Giovanni Apostolo (3,1-2)

Dal Vangelo di Giovanni (15,1-8)                                              

Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.
Clicca per visualizzare la pagina della catechesi Clicca per visualizzare la pagina della lectio

Sabato  23 Maggio 2015         Domenica 24 Maggio 2015

“Lo Spirito Santo dono del Signore Risorto”

Dal libro della Genesi (11,1-9)

Dalla lettera di S.Paolo Apostolo ai Romani (8,22-27)

Dal Vangelo di Giovanni (7,37-39)                                              

Nell'ultimo giorno, il grande giorno della festa, Gesù levatosi in piedi esclamò ad alta voce: "Chi ha sete venga a me e beva chi crede in me; come dice la Scrittura: fiumi di acqua viva sgorgheranno dal suo seno". Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c'era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato.
Clicca per visualizzare la pagina della lectio Le omelie di Maggio sono disponibili con l’ausilio del drop-boxclicca qui per accedere